IMU 2014 TERRENI AGRICOLI: VALIDI I VERSAMENTI EFFETTUATI ENTRO IL 28 FEBBRAIO 2015 - Comune di Gassino Torinese (TO)

archivio notizie - Comune di Gassino Torinese (TO)

IMU 2014 TERRENI AGRICOLI: VALIDI I VERSAMENTI EFFETTUATI ENTRO IL 28 FEBBRAIO 2015

 
IMU 2014 TERRENI AGRICOLI: VALIDI I VERSAMENTI EFFETTUATI ENTRO IL 28 FEBBRAIO 2015

Il Consiglio dei Ministri ha cambiato il criterio di identificazione dei Comuni ai quali riconoscere l’esenzione Imu per i terreni, rispetto alla previsione del Decreto Ministeriale del 28/11/2014, che faceva riferimento all’altitudine del centro cittadino.

Infatti il Decreto Legge n. 4 del 24/01/2015 ha confermato l’esenzione dal pagamento dell’IMU solo per i terreni situati nei Comuni definiti “montani” e “parzialmente montani” (con alcuni distinguo) nell'”Elenco dei comuni italiani” predisposto dall'Istituto nazionale di statistica (ISTAT), prevedendo quale termine di pagamento il 10/02/2015.

Il Comune di Gassino Torinese è stato classificato dall’Istat come NON MONTANO, e pertanto TUTTI I TERRENI situati sul suo territorio, compresi quelli situati nei fogli da 20 a 26 di Gassino e tutti quelli in Bussolino e Bardassano (sino al 31/12/2013 esentati ai sensi dell’art. 7, c. 1, lett. h) del D.Lgs. n. 540/1992), sono soggetti al tributo a partire dall’anno 2014.

 

La Giunta Comunale, con deliberazione n. 12 del 29/01/2015, ha stabilito, in applicazione dell'art. 10 dello Statuto del Contribuente, di non applicare sanzioni ed interessi ai versamenti effettuati entro e non oltre la data del 28/02/2015.

 

I possessori di terreni sono pertanto tenuti al pagamento dell’IMU, per l’intero anno 2014, con versamento in UNICA SOLUZIONE entro il 28 febbraio 2015.

Sono soggetti all’imposta i terreni da chiunque posseduti, e quindi anche quelli di proprietà di coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola.

Si ricorda che il valore ai fini IMU dei terreni è così determinato:

A) Per i possessori NON coltivatori diretti / imprenditori agricoli:

    Reddito Dominicale X 1,25 X Moltiplicatore 135 = Base imponibile

B) Per i possessori coltivatori diretti / imprenditori agricoli:

    Reddito Dominicale X 1,25 X Moltiplicatore 75 = Base imponibile

    Per questi ultimi restano in vigore sia la franchigia sino ad € 6.000,00 di valore imponibile, sia le successive riduzioni:

• riduzione 70% dell'imposta gravante sulla parte di valore eccedente € 6.000,00 e fino ad € 15.500,00;

• riduzione 50% dell'imposta gravante sulla parte di valore eccedente € 15.500,00 e fino ad € 25.500,00;

• riduzione 25% dell'imposta gravante sulla parte di valore eccedente € 25.500,00 e fino ad € 32.000,00.

 

L’aliquota da applicare è quella ordinaria, fissata nella misura dell'8,8 per mille.

Il codice tributo da utilizzare è 3914.

Il codice catastale è D933.

Si deve crocettare sia ACCONTO che SALDO, e come anno di riferimento 2014.

Il versamento non va effettuato se l’imposta annua complessivamente dovuta per tutti gli immobili posseduti (compresi fabbricati) non è superiore ad € 12,00.

 

Come sempre è utilizzabile il Calcolatore IUC al seguente link: http://www.riscotel.it/calcoloiuc2014/?comune=D933 

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (1015 valutazioni)